Come ottenere l’Indennità di accompagnamento:

anziani.jpgPurtroppo molti anziani diventano non autosufficienti e necessitano di assistenza morale e materiale, molto costosa però.

La domanda è: che cos’è l’Indennità di accompagnamento, come faccio ad ottenere l’Indennità di accompagnamento?

L’indennità di accompagnamento  è un supporto economico dello stato pari a 472,04 euro mensili per 12 mensilità che non è subordinato a limiti di reddito (irpef) ed è erogato dall’Inps che spetta alle persone che non sono più autosufficienti e non possono vivere autonomamente, che non camminano più da sole, che quindi hanno in sintesi bisogno di assistenza continuativa ma che non siano già ricoverati gratis in strutture pubbliche per più di un mese.

Come fare ad ottenere l’indennità di accompagnamento: occorre ottenere dallo stato il riconoscimento di invalidità civile per la persona non più autosufficiente e se accolta si otterrà quidi l’indennità.  Si deve quindi presentare una domanda alla Commissione Medica per gli Invalidi Civili della Asl del comune dove risiede la persona presentando in allegato i seguenti documenti:

  • certificato di residenza o dichiarazione sostitutiva di certificazione.
  • Codice fiscale,
  • certificato del medico curante dove deve essere presente questa frase “Persona che necessita di assistenza continua non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita“.
Come ottenere l’Indennità di accompagnamento:ultima modifica: 2010-05-14T08:12:48+00:00da biker_hd
Reposta per primo quest’articolo

29 pensieri su “Come ottenere l’Indennità di accompagnamento:

  1. Buongiorno. Vorrei capire come mai mia mamma di 81 anni, affetta dalla malattia di Alzheimer da anni, per la quale solo lo scorso anno ci siamo decisi a far domanda di invalidità e relativa indennità di accompagnamento, è stata si’ riconosciuta invalida al 100% ma senza indennità!!!!!
    Cio’, nonostante mia mamma da ben 15 anni non può più stare sola, ha bisogno di assistenza continuativa in quanto non può compiere autonomamente gli atti di vita quotidiana, ed è incapace di rendersi conto della portata dei singoli atti, dei modi e dei tempi in cui questi vanno svolti ( Il tutto dichiarato dal neurolo del Centro U.V.A. presso il quale è in cura da anni).
    Siamo disperati!!!!! Fino a 2 anni fa era assistita da mio papa’ che poi si è pure lui ammalato e pertanto abbiamo dovuto assumere una badante che alterniamo con la nostra presenza, in quanto impossibilitati a pagarla per piu’ ore.
    Faccio presente che io sono figlia unica, non ho parenti, lavoro, sono sposata ed ho una bimba di 10 anni.
    Grazie per l’attenzione e la raccolta dello sfogo!!!!!
    Laura.

  2. Vorrei saper se mia mamma insulinodipendente (5 dosi al giorno) cardiopatica e con tanti disturbi ossei ecc..gravemente ipovedente, per la quale io, figlia, usufruisco della legge 104 ha diritto alla indennità di accompagnamento, in quanto si arrangia abbastanza in casa ma non può uscire da sola e cosa inportante non può dosarsi i numerosi farmaci e tanto menso iniettarsi l’insulina. E’ compatibile con la 104, o facendo richiesta incorriamo in qualche cosa di illegale? Grazie Maria

  3. salve io sono una donna di 50anni sona invalida percepisco 267euro e non sono ingrata di uscire da sola per fare una piccola spesa esco sempre accompagniato di mio marito,ho provato a fare la domanda di accompagniamento me l’anno respinto,la danno le persone che sono in grato di fare tutto,come ad esembio mia suocera ha 78anni le anno dato l’accompagniamento e sta bene addirettura prende anche il pulman per andare a fare spese,non parliamo quando ci sono le fiere,io invece non sono ingrata di fare niente di quello che fa mia suocera.non e giusto che inps agisce diversamento aspetto una vostra risp

  4. salve io sono una donna di 50anni sona invalida percepisco 267euro e non sono ingrata di uscire da sola per fare una piccola spesa esco sempre accompagniato di mio marito,ho provato a fare la domanda di accompagniamento me l’anno respinto,la danno le persone che sono in grato di fare tutto,come ad esembio mia suocera ha 78anni le anno dato l’accompagniamento e sta bene addirettura prende anche il pulman per andare a fare spese,non parliamo quando ci sono le fiere,io invece non sono ingrata di fare niente di quello che fa mia suocera.non e giusto che inps agisce diversamento aspetto una vostra risp

  5. salve! la mia suocera sta per percepire l,accompagniamento per le balle racontate al ASL ,cecita,sordita e cosi via,e pure si e fata accompagniare al ASL in carosina,di certo imprestata ,niente di vero, camina benissimo e dimentica la stampela ovunquie,cioe,non ne ha bisogno,vede benissimo e pure sente 100%. A che controli sono sotoposti che persone che veramente bisognosi fano fatica ad averla e questi imbroglioni -per primi?! E si parla tanto del sud, ma noi siamo dal cuore nord italiano, vergogna!!!

  6. salve! la mia suocera sta per percepire l,accompagniamento per le balle racontate al ASL ,cecita,sordita e cosi via,e pure si e fata accompagniare al ASL in carosina,di certo imprestata ,niente di vero, camina benissimo e dimentica la stampela ovunquie,cioe,non ne ha bisogno,vede benissimo e pure sente 100%. A che controli sono sotoposti che persone che veramente bisognosi fano fatica ad averla e questi imbroglioni -per primi?! E si parla tanto del sud, ma noi siamo dal cuore nord italiano, vergogna!!!

  7. Mi è stato riconosciuta una invalidità al 100% senza accompagnamento.
    Ho 77 anni, in casa sono al 70% autonomo, ma non posso guidare per effetto
    delle vertigini e non posso prendere mezzi di trasporto in quanto soffro di
    ansia ed ho bisogno di essere accompagnato. Sono affetto,altresì,da Cardiopatia ischemica, fibrillazione atriale, cardiopatia ipertensiva, pregressa nefrectomia
    Dx,insufficienza renale cronica,Ernia iatale, spondilo-disco-artrosi osteofito-
    sica diffusa, insufficienza cerebro vascolare con turbe della memoria, sindrome
    ansioso-depressiva grave, ipoacusia neurosensoriale, sindrome vertiginosa croni-
    ca. Cosa posso fare per avere l’accompagnamento senza ricorre le vie legali
    che costano molto ed Io sono un pensionato ?

  8. Buonasera, cortesemente vorrei avere delle informazioni circa l’indennità di accompagnamento. Mio suocero da circa tre anni è stato operato con asportazione della prostata della vescica e della milta, (calcinoma) il quale usa due buste per raccogliere l’urina prodotta. Inoltre da circa 40 anni è diabetico (insulino dipendente) per 4 volte al giorno. Chiaramente ha continuo bisogno di una persona che gli stia accanto in quanto non riesce a vedere bene per vari motivi che sicuramente capite. Vorrei sapere se ha diritto all’accompagnamento e se si qual’è la prassi da seguire. Faccio presente che gli è stato riconosciuta l’invalidità al 100%. Ha 72 anni. Grazie

  9. Buonasera,vorrei chiedere se c’è un tempo massimo per avere la risposta della domanda di indennita’ di accompagnamento: ho fatto domanda per mamma a dicembre 2009,a meta’ maggio abbiamo passato la visita della commissione alla quale io ho chiesto copia del verbale che non mi è stata data, a oggi non ho ancora ricevuto nulla. ho chiamato le sedi inps e parlato anche con il direttore il quale non mi sa dare un tempo,ha solo detto che siamo in tanti e non riescono a mandare in tempi brevi le risposte. grazie

  10. Buonasera,vorrei chiedere se c’è un tempo massimo per avere la risposta della domanda di indennita’ di accompagnamento: ho fatto domanda per mamma a dicembre 2009,a meta’ maggio abbiamo passato la visita della commissione alla quale io ho chiesto copia del verbale che non mi è stata data, a oggi non ho ancora ricevuto nulla. ho chiamato le sedi inps e parlato anche con il direttore il quale non mi sa dare un tempo,ha solo detto che siamo in tanti e non riescono a mandare in tempi brevi le risposte. grazie

  11. Buonasera,vorrei chiedere se c’è un tempo massimo tra la domanda e la visita per accompagnamento: ho fatto domanda inizio luglio 2011, oggi 16 novembre non ho ancora ricevuto risposta anche se sono andata ha sollecitare ben quattro volte all ASL di competenza.
    cordiali Saluti

  12. Sono padre di una ragazza di 34 anni che percepisce la pensione d’invalidità di circa 270,00 euro mensili per 13 mensilità per un’invalidità per motivi psichici pari all’80%. Inutilmente ho cercato di portare mia figlia per la visita all’INPS e richiedere l’indennità di accompagnamento; sia io che mia moglie viviamo ogni minuto per assisterla; la ragazza non è in grado di uscire da sola, anche se camina e si muove normalmente.
    Considerando che l’Inps già concede una pensione a mia figlia, è possibile richiedere l’indennità di accompagnamento senza sottoporla a nuove visite con eventualmente attestazione da parte mia e di mia moglie…..

  13. Ho 38 anni e da luglio ho fatto richiesta di invalidità civile, legge 104, e legge 68 per ricoloccazione sul lavoro per epilessia focale con crisi di assenza plurigiornaliere farmacoresistenti. Volevo sapere se in tutto questo ho diritto all’indennità di accompagnamento in quanto non posso più spostarmi da solo. In caso ne avessi diritto questa domanda richiede una ulteriore richiesta o verrà data in automatico con le domande già presentate all’ente INPS?

  14. mia nonna è vedova da un anno ha 81 anni ha alzheimer da 2 anni ma è da un anno che sta in cura per giunta ha due protesi alle ginocchia ha passato la visita per l’alzheimer ma gli e stato rifiutato l’accompagno nonostante gli abbiamo portato il foglio rilasciato dal dottore dell’ospetale Regina Margherita al reparto geriatrico nn abbiamo soldi per mettere un avvocato come ci dobbiamo comportare? INPS ci ha ridato indietro tutti gli incartamenti

  15. Cortesemente vorrei sapere quanto tempo passa dal momento che mia madre FREZZA Esterina ha ricevuto dall’INPS il verbale definitivo del riconoscimento della pensione di invalidità piu’accompagnatoria? Faccio presente che ho ricevuto la lettera del verbale di invalidità del 100% piu’ accompagnatoria nel mese di febbraio 2012 ed a tutt’ora, siamo a luglio 2012 non ho ancora ricevuto nulla.
    Grazie e saluti.

  16. salve invalido al 100% dal 2009 ho fatto altre due volte domanda per l’accompagnamento ma continuono ha confermarmi il 100%
    ho 74 anni sono affetto da bpco quarto grado in ossigeno terapia,diabete mellito terzo grado insulino dipendente.
    stenosi cardiaca con sconpenso cronico,insufficienza renale,insuficenza circolatoria arti inferiori, che non mi permette di camminare per piu di 10 metri, mi interessa havere una risposta

  17. Buon giorno vorrei sapere se mio padre di età 86 anni , che non riesce a camminare bene, flebite ad un piede , artrosi alle gambe e alle braccia, cardiopatico(tendente alla fibrillazione , prende il cordarone ),cataratte ad entrambi gli occhi, alterazione della tiroide. Vive con mia madre allettata e una badante. Mia madre ha già accompagnamento . Vorrei sapere se pure lui può avere accompagnamento , in quanto non sa cucinare, non sa lavare i panni , non sa accudire la casa e percepisce pensione pari a 550 mensili e solo il pigione di fitto è pari a 700 euro.
    Grazie

  18. Mio padre ha il defibrillatore più pacemaker e insulina dipendente 4 al giorno ha insufficienza renale scompensò bipolare multiplo e sordo al 100 per cento da una parte non può più stare solo ha possibilità di qualche supporto economico? Ha 81 anno

  19. Mio padre ha il defibrillatore più pacemaker e insulina dipendente 4 al giorno ha insufficienza renale scompensò bipolare multiplo e sordo al 100 per cento da una parte non può più stare solo ha possibilità di qualche supporto economico? Ha 81 anno

Lascia un commento